Rischio di dipendenza da gioco d’azzardo quando è patologico?

La psicologia del - 33537

Dove cercare aiuto Come e perché nasce il fenomeno Tutto comincia in qualche parte nascosta del cervello umano, secondo un recente studio sui problemi di dipendenza. Questo sveglia dunque un meccanismo primario del cervello, quello che gli psichiatri chiamano sistema della gratificazione. Il sistema viene attivato in maniera ancora più forte quando la ricompensa arriva in maniera inattesa. Ad esempio una grande vincita al Lotto, dopo mesi passati a giocare schedine senza fortuna. Spesso quello che da più dipendenza sono le amatissime slot machinemacchinari molto semplici da utilizzare e ripetitivi nel loro meccanismo di gioco, senza che al giocatore sia richiesta alcuna competenza o abilità in particolare per giocare.

Come evitare la dipendenza?

Immissione In questo articolo ci occuperemo di un argomento assurto agli onori della cronaca già da diverso tempo, vuoi perché si tratta di un dilemma relativamente nuovo per il nostro Borgo vuoi per l'alta rilevanza sociale affinché tale questione riveste, soprattutto nel bel mezzo di una fase di profonda depressione economica che spinge alla abbandono intere famiglie e che talvolta istiga le persone alla ricerca di nuove fonti di guadagno. Il problema è pertanto pressante ed in queste pagine avremo modo di compiere una carrellata a gradi analizzando i vari aspetti e le molteplici sfaccettature di attuale fenomeno. Il punto di partenza sarà costituito, necessariamente, dall'individuazione dell'oggetto di questa nostra indagine, delimitando il campo della nostra discussione e selezionando una progressione di elementi che meglio di estranei possono contribuire a descrivere adeguatamente l'argomento. In particolare, partiremo osservando la concepimento del fenomeno attraverso la definizione fornita dall'Agenzia dei Monopoli e delle Dogane e analizzando il contenuto delle relative norme in materia di Gioco Legale e Responsabile, con un accenno alla distinzione tra siti autorizzati e siti privi di licenza AAMS. Una acrobazia chiariti tali aspetti, avremo già un'idea più chiara delle caratteristiche della argomento e potremo addentrarci nel tema affinché probabilmente ci sta più a ardimento e contemporaneamente più di altri attira la curiosità del pubblico: vedremo, difatti, come il gioco d'azzardo possa trasformarsi, per molti soggetti, da un ameno hobby con cui trascorrere delle ore in piacevole serenità, in una vera e propria opprimente forma di infermitа assimilabile a situazioni di tossicodipendenza, devastando le persone sotto il piano personale, lavorativo, affettivo, psicologico, fisico e assistenziale. In questo modo avremo modo di ricostruire, raccogliendo anche le numerose testimonianze presenti in rete, una sorta di identikit del giocatore patologico supportando addirittura gli utenti che si potrebbero ammettere in tali ritratti e facilitandoli a compiere il primo passo verso un eventuale percorso di riabilitazione, anche se come avremo modo di notare una delle tante difficoltà che questo ambiguo male porta con sé è costituita dal fatto che chi ne è soggetto, raramente riesce a rendersi calcolo della gravità della situazione, tendendo alquanto a negare in modo netto e deciso.

La psicologia del - 57773

Leave a Reply

Your email address will not be published.*